L’ETF Bitcoin est peu probable tant que la capitalisation boursière n’aura pas atteint 2 000 milliards de dollars, selon le gestionnaire du fonds

Un responsable de la cryptographie a déclaré que le très attendu ETF Bitcoin aux États-Unis serait probablement retardé jusqu’à ce que le jalon soit atteint.

Désolé, pas d’ETF Bitcoin

Les fonds négociés en bourse (ETF) Bitcoin et cryptocurrency figurent depuis des années sur la liste de souhaits des acteurs du marché de la cryptographie, en particulier parmi les gestionnaires de détail et professionnels aux États-Unis.

Ces produits sont des offres de cryptographie réglementées et conservées qui permettraient aux négociants et aux investisseurs de parier sur la croissance (ou la baisse) des cryptocurrences en utilisant une plateforme bien réglementée, légale et réputée qui minimise le risque de contrepartie (le scénario d’une bourse qui ne paierait pas ou ne reconnaîtrait pas sa position de négociation).

Les investisseurs ont longtemps attendu qu’un tel fonds fasse son apparition aux États-Unis, et ils devront peut-être attendre encore plus si l’on en croit un gestionnaire de fonds.

Cathie Wood, la PDG de la division crypto-focalisée d’Ark Investment, a déclaré lors d’une récente apparition à l’événement ETH Trends Big Ideas que le marché crypto avait encore un long chemin à parcourir avant de pouvoir être considéré comme formidable sur les marchés américains.

Selon M. Wood, le plafond du marché de la cryptographie doit atteindre au moins 2 000 milliards de dollars pour que Bitcoin Machine ou les ETF de cryptographie soient pris en compte ou dépassés par les régulateurs américains. Il s’agit d’une augmentation de près de 200 % par rapport aux 700 milliards de dollars de capitalisation boursière que Bitcoin a réussi à atteindre au début de ce mois, son plus haut niveau à ce jour.

Elle a déclaré:

„L’afflux de la demande doit être satisfait, donc il faudra qu’il dépasse largement le billion de dollars – 2 billions de dollars, je pense, avant que la [U.S. Securities and Exchange Commission] se sente à l’aise avec un ETF Bitcoin.

Plusieurs entreprises américaines ont essayé de lancer leurs ETF Bitcoin réglementés dans le pays, mais n’ont rencontré jusqu’à présent qu’un refus. Au moins trois de ces ETF ont été rejetés en un seul jour en 2018, tandis qu’un autre s’est même retiré de la course aux ETF en 2019 (il a déclaré qu’il essaierait lorsque les lois seraient plus favorables).

Biden est bon pour la crypto

Dans la suite de sa présentation, M. Wood a ajouté que Gary Gensler, le chef de file de la Commission américaine des opérations de bourse sous l’administration Biden, avait une opinion favorable du marché de la cryptographie et qu’il était susceptible d’introduire des politiques de soutien pour en revigorer l’utilisation.

Elle a qualifié Gensler de „pro-Bitcoin“ lors de la réunion, en plus de mentionner que les nouveaux dirigeants de la SEC étaient relativement plus favorables à la cryptographie que l’administration Trump précédente.

Entre-temps, sa présentation contenait également quelques prévisions sur les prix de Bitcoin, en particulier au moment où les fonds spéculatifs, les entreprises technologiques et les family offices font leur entrée sur le marché florissant de la cryptographie.

M. Wood a déclaré que si chaque société du S&P 500 devait investir 1 % de ses actifs de trésorerie dans Bitcoin, le prix de l’actif augmenterait de 40 000 dollars. Et pour encore plus d’hopium, elle a dit que si cette répartition atteignait 2,5 % et 6,5 %, cela pourrait avoir un impact sur le prix de Bitcoin „de 200 000 à 500 000 dollars“.

Why this on-chain analyst is short-term bearish on the price of Bitcoin

Several reputable analysts and traders have turned neutral to slightly bearish on Bitcoin in the short term as BTC struggles to regain USD 33,000.

Ki Young Ju, CEO of CryptoQuant and on-chain analyst, says Bitcoin (BTC) is showing a neutral to bearish short-term trend at the moment.

There are two main indicators that have been useful in detecting trend changes in the current bullish cycle.

3 reasons why the Bitcoin price dropped below USD 30,000 in a surprise overnight correction
First, every time the Coinbase premium appeared, meaning that BTC trades higher on Coinbase than on Binance, for example, BTC experienced upward momentum. Second, Bitcoin’s momentum strengthened when it saw large outflows from Coinbase.

In recent days, however, neither of these two indicators have shown Profit Secret any staying power, as the metric fell into negative territory on 24 January.
BTC: Coinbase premium index (blue). Source: CryptoQuant
When will sentiment in the Bitcoin market improve again?
Bitcoin is most likely to find renewed bullish momentum if the premium on Coinbase consistently appears alongside large outflows from the exchange.

The combination of these two indicators would suggest that high net worth individuals are accumulating Bitcoin once again. Ki explained:

„I will maintain my bearish bias until there is a significant premium from Coinbase and outflows from the exchange. $BTC needs spot inflows of US dollars from institutional investors to start the next bull run.“
The popular narrative around Bitcoin’s recent rally is that institutional investors and high net worth individuals are collecting BTC on every price drop.

In addition to the two Coinbase-related indicators, stablecoin deposits are another important metric that could signal that a new rally is in the making.

Believe, don’t see: institutions still predict Bitcoin price of USD 100,000
Ki noted that stablecoin deposits on exchanges are often a powerful on-chain signal for a rally because it shows the inflow of marginalised capital into the cryptocurrency exchange market.

Deposits of stablecoins. Source: CryptoQuant
For example, when stablecoin deposits spiked on 22 January, BTC proceeded to rally by around 6% over the next 24 hours. Ki said:

„This indicator is one of the most powerful on-chain signals with a pretty good hit rate. You can predict an instant short-term rise regardless of the overall market trend. It is the amount of stablecoin deposits on all exchanges, which means that investors try to send stablecoins to exchanges to buy cryptocurrencies. For example, if this value reaches 80, we can assume that 80 people are trying to deposit on an exchange in a single block, in 15 seconds“.
How low can BTC go?
For the foreseeable future, if Bitcoin continues to move sideways, some traders expect BTC to fall as low as USD 27,000.

The interesting relationship between BBVA and Coinbase: What is it really all about?
A pseudonymous trader known as „CJ“ shared a potential scenario in which BTC could mark a floor near USD 26,000 or USD 27,000.
Bitcoin price chart with key lines. Source: TradingView.com and FT
However, even in a worst-case scenario, analysts generally do not see the Bitcoin price revisiting the area below USD 20,000. The trader wrote:

„This channel could be precisely what prevents a retest of USD 20,000. According to this chart, the sweet spot for a fall is between USD 23,000 and USD 27,000.“
Although short-term on-chain indicators point to a slightly bearish outlook, they do not point to the likelihood of a deeper correction.

‚Bullish year ahead‘: Indicator suggests bitcoin poised for another rally in 2021
Bitcoin falling back to around USD 20,000, the previous all-time high, would mean a 35% drop from current levels. Such an event seems unlikely, but traders should be on the lookout for a possible black swan event, such as a regulatory crackdown or a high-profile lawsuit against a major industry player.

Simple, a BBVA fintech, closes its doors in the United States

Fintech Simple (a digital native bank) closes its virtual doors in the United States

Fintech Simple (a digital native bank) closes its virtual doors in the United States. It is a firm that had been acquired by BBVA in 2014. This was reported in an article in the Invertia supplement of El Español.

As explained in the publication, the decision is part of a strategic initiative. „Users don’t have to do anything. Their deposits are guaranteed and will be automatically transferred to a BBVA USA account,“ they clarified.

In the article they also detailed: „The move is part of the bank’s exit from the United States. Along those lines, current customers will become BBVA USA customers once the process of transferring funds and data is completed. And, in turn, they will be integrated into PNC, which took over the Spanish bank’s assets in November for $11.6 billion“.

„In general, customers have been waiting for a long time without perceiving any improvement in the product cycles. They initially adopted this application because of the absence of commissions, as well as its simplicity. At the time of purchase the application had more than 100,000 customers. It was one of the competitors that planted the so-called neo-banks, where they competed with Nubank, N26, Revolut or Monzo,“ they added.

Criticism of actress Sophia Thomalla for advertising the G999 blockchain project

The actress Sophia Thomalla has come under fire for an advertising partnership with the blockchain project G999 of the former Karatbars chairman Josip Heit.

The German actress Sophia Thomalla has come under fire for an advertising appearance for the controversial blockchain project G999 of the former Karatbars chairman Josip Heit, according to a report in the Handelsblatt on January 3.

Thomalla advertises G999

The actress and Instagram influencer poses in an elaborately produced commercial for the G999 blockchain project by Josip Heits from Hamburg-based Gold Standard Banking Cooperation AG (GSB). Its credibility is under criticism because of Heit’s earlier involvement with the startup Karatbars as “Chairman of the Board”, with its allegedly gold-backed virtual currency Bitcoin Pro Coin investors lost millions .

G999 is described on the project website as a “peer-to-peer electronic cash system”, which aims to become a “solid global currency with fast payments, micro-fees, a new generation of communication and high transaction capacity”. According to the Handelsblatt, it is “unclear” what exactly is behind the project.

Heit describes his company GSB as „an international conglomerate based in the port of Hamburg.“ GSB only moved from Düsseldorf to Hamburg two years ago. Until 2018 the company was called GCC Gazella Corporate Capital GmbH, whose most important asset is said to have been a quarry in Croatia for a long time.

According to Handelsblatt, there is still a legal dispute between Karatbars company founders Harald Seiz and Josip Heit, and Seiz is planning a direct competition to G999 with the very similar-sounding blockchain project V999. That said, Seiz had come first with the start of G999.

According to Handelsblatt, Heit is said to have had intensive contact with the Romanian Alex Bodi, who has since been arrested for alleged mafia activities and forced prostitution in his home country. When asked, he threatened the Handelsblatt with lawsuits in the USA.

Meanwhile, Sophia Thomalla is clueless. She does not know this side of her new business partner, she said on request. Her lawyer wrote that she would not comment on matters „of which she has no knowledge and in which she was not nor is involved.“

Celebrities as draft horses for scams

Crypto fraudsters repeatedly employ celebrities as the draft horses to give their project the appearance of seriousness. Advertising with boxing star Floyd Mayweather and musician DJ Khaled for the ICO of the fraudulent crypto investment company Centra Tech caused a sensation in 2017 .

Bitcoin en la carrera ganadora mensual más larga desde 2019 después de superar los $ 28,000

Bitcoin está en camino de su racha ganadora mensual más larga en más de un año después de tocar un récord por encima de los $ 28,000 durante el fin de semana.

La criptomoneda más grande alcanzó un máximo histórico de $ 28,365 el domingo antes de recortar parte del avance, según una combinación de precios compilada por Bloomberg. La racha de retornos descomunales durante octubre, noviembre y diciembre hasta ahora es el tramo más largo desde mediados de 2019.

„Mi sensación es que estamos muy cerca de un tope, aunque podríamos llegar a los $ 30,000″, dijo Vijay Ayyar, jefe de desarrollo comercial del intercambio de cifrado Luno en Singapur. “Definitivamente deberíamos ver un retroceso, pero la magnitud probablemente sea menor. Es posible que solo veamos caídas del 10 al 15 por ciento „.

Ha sido un año difícil en todos los sentidos. Pero para Bitcoin, 2020 ha sido un momento maravilloso

La criptomoneda casi se cuadruplicó, superando los $ 20,000 por primera vez mientras marcaba un récord tras otro. Los recalcitrantes lo aplaudieron como una cobertura contra la inflación en una era de generosidad sin precedentes de los bancos centrales. Los veteranos de Wall Street, desde Paul Tudor Jones hasta Stanley Druckenmiller, lo bendijeron como un activo alternativo, contribuyendo al repunte. Y empresas como MicroStrategy y Square trasladaron las reservas de efectivo al cripto en busca de mejores rendimientos que los que ofrecen las tasas de interés cercanas a cero.

Si bien ninguna de esas razones para comprar Bitcoin concuerda con sus orígenes como alternativa a las monedas fiduciarias, sí apuntan a una creciente aceptación de las criptomonedas como una clase de activos propia. Y eso tiene a la comunidad fanática dando otra vuelta de victoria en su búsqueda de legitimidad. „Lo que está sucediendo ahora, y está sucediendo más rápido de lo que nadie podría imaginar, es que Bitcoin se está moviendo de un activo esotérico marginal a la corriente principal“, dijo Matt Hougan, director de inversiones de Bitwise Asset Management.

„Si se está generalizando, hay tanto dinero al margen que tendrá que entrar y establecer una posición que me deja muy optimista para 2021“

Pero dado que Bitcoin está captando una mayor atención, también podría atraer un mayor escrutinio por parte de los reguladores, dice Guy Hirsch, director gerente para EE. UU. En la plataforma de comercio en línea eToro. “A pesar de este ascenso meteórico, hay algunas nubes de tormenta en el horizonte”, dijo, incluidas las consecuencias de varias acciones de último minuto de la administración saliente de Trump, entre otras.

Predecir adónde irá es un ejercicio complicado. Muchos dejaron la moneda por muerta después de que su rally de 2017 resultó en un colapso el año siguiente, un período de tiempo que a veces se conoce como el „invierno criptográfico“.

Pero ha aumentado más del 300% en 2020 y muchos inversores dicen que podría seguir ganando el próximo año. ¿Qué más hay en el radar? Para Meltem Demirors, director de estrategia del administrador de activos digitales CoinShares, existen algunas preocupaciones sobre lo que la administración entrante de Joe Biden podría significar para el espacio criptográfico.

En el futuro, dicen muchos estrategas e inversores, la industria podría ver un mayor escrutinio y una regulación más estricta con Biden en la Casa Blanca.

What are quantum computers and how are they a threat to cryptocurrency?

Cryptocurrency enthusiasts fear the impact quantum computers could have.

Some digital goods could fall victim to quantum computers.

In the future, quantum machines could be made available to the masses, or at least criminals.

Chinese researchers have created a quantum computer that is ten billion times faster than Google’s prototype. We explain why this is a new milestone and what it means for the crypto sphere.

What are quantum computers?

A quantum computer is an extremely powerful computing machine that can process information about 100 trillion times faster than a traditional computer. This type of power is very useful for processing large amounts of data, modeling circuits and many other possibilities that will only be discovered over time.

However, this technology comes with a dark side. Researchers believe quantum computers can completely dismantle computer security as we know it. With such data processing power, no code will take more than an instant to analyze. This means that quantum computers can read terabytes of data in just one second and therefore crack the cryptographic code.

For example, bank transactions and messages are encrypted using the Bitcoin Lifestyle algorithm. To decipher RSA, it would take a normal computer hundreds, if not thousands of years. A quantum computer can crack RSA cryptography in minutes.

IBM Q Europe Ambassador Mark Mattingley-Scott explained the progress of quantum computer research:

We are now at the stage where we have quantum computers and where we can use them. We are able to program them. We are looking for a way to make them more industrializable and more stable, as well as robust technologies. We learn to write algorithms for them. We work on different types of quantum computing.

Mattingley-Scott is sure humanity is ready for machines like this. He also thinks that we are prepared to take the consequences.

How do quantum computers work?

A quantum computer, unlike a traditional computer, does not work with bits or bites (a unit of information in a dual computing system) but with quantum bits, or qubits. This technology speeds up computer processing hundreds of times.

The hardware is also more complex than that of its predecessors. There are more parts than a traditional computer, and the device must be constantly cooled.

What quantum computers are on the market?

Prototypes of quantum computers appeared at the end of the 20th century. In the fall of 2019, Google presented its most recent developments and demonstrated the enormous possibilities of quantum computing.

A NASA experiment showed that it took three minutes and 20 seconds for the machine to perform the same calculations that would have taken 10,000 years for the most powerful traditional supercomputer of the time.

Bitcoin-prisen treffer $ 21 569 ettersom Dave Portnoy går glipp av $ 160 000

Prisen på Bitcoin nådde en helt ny høyde på $ 21 569 – men har kryptoholdere som kom ut tidlig angrer?

Bitcoin-prisen passerte $ 21 000 for første gang i historien 16. desember, ikke lenge etter at kryptoaktiva brøt den psykologiske terskelen på $ 20 000.

BTC / USD ukentlig diagram.

Det nylige rallyet til $ 21,569 på Coinbase klokka 23:15 UTC, betyr at institusjonell investor MicroStrategy har sett sine andeler dobbelt i pris siden de kunngjorde at de hadde vedtatt Bitcoin (BTC) som en reserveaktiv i september, da prisen var under $ 11.000.

Imidlertid har ikke alle høyprofilerte investorer gjort seg som en banditt. Barstool Sports-grunnlegger Dave Portnoy sa at han solgte sine Bitcoin-beholdninger i august og potensielt gikk glipp av mer enn hundre grand i fortjeneste. Portnoy rapporterte å ha kjøpt minst $ 200 000 i BTC 13. august – da prisen var under $ 12 000. Den samme mengden Bitcoin ville være verdt mer enn $ 360 000 i dag, med prisen steg 80%.

Alex Mashinsky, administrerende direktør i Celsius Network, forutsa at prisen sannsynligvis vil falle snart, og presenterer en kjøpsmulighet.

„Sett deg inn, fordi vi skal besøke $ 20- $ 22K-nivået minst et halvt dusin ganger før vi bryter gjennom til $ 30K-serien senere i 2021,“ sa han.

„Jeg tror vi også vil teste $ 14-16K-nivåene på nytt enten over en helg med lite volum eller med dårlige nyheter som treffer gaten. Det vil trolig være siste gang de fleste av oss vil ha en sjanse til å kjøpe bitcoin under $ 20K-nivåer igjen. ”

Med den bullish aktiviteten i dag har investorer som kortsluttet kryptoaktiva sett posisjonene sine avviklet. I følge data fra kryptohandelsplattformen Bybt har mer enn 630 millioner dollar i Bitcoin blitt avviklet det siste døgnet. Glassnode rapporterte at det var nesten 95 millioner dollar i avvikling av Bitcoin-futures på større kryptobørs Binance bare en time tidligere i dag:

Prisen på Bitcoin er 21 329 dollar på tidspunktet for publiseringen, og har steget 9,7% det siste døgnet.

Samme pris, forskjellig Bitcoin: Hvordan grunnleggende endret seg fra 2017

Flere bruker Bitcoin nå, men transaksjonsgebyrene er mye lavere enn under bull-run 2017.

Ettersom Bitcoin (BTC) fortsetter å slå nye heltid over $ 20.000, tegner nettverkets grunnleggende et annet bilde sammenlignet med forrige bull-run i 2017.

For tre år siden, akkurat denne dagen, nådde Bitcoin sin første store all-time high på $ 20.000, og registrerte opptil 2000% gevinst for det året. I løpet av 2020 likte Bitcoin nok et prisopphold som presset prisen til nye historiske høyder og krysset 23 500 dollar den 17. desember for første gang noensinne.

Når man sammenligner okseløpene i 2017 og 2020, kan man tro at desember har en spesiell betydning for Bitcoin. Men bortsett fra dette tilfeldigheten, er samlingene veldig forskjellige når det gjelder institusjonell etterspørsel og adopsjonsnivå. Fra et fundamentalt perspektiv er årets Bitcoin bull run ikke noe som 2017 – spesielt når det gjelder transaksjonsgebyrer.

Transaksjonsavgiftene falt mer enn 90% i 2020 bull run

Bitcoins 2020 bull run er betydelig sunnere når det gjelder kostnader per transaksjon. Gruvearbeidernes inntekt per transaksjon – en beregning som også inkluderer blokkbelønninger – utgjorde $ 130 i desember 2017 og ca $ 60 den 14. desember 2020, ifølge data fra Blockchain.com.

Rå transaksjonsgebyrer er betydelig billigere. I følge overvåkingsressurser som BitInfoCharts, er den gjennomsnittlige BTC-transaksjonsavgiften nede på $ 5 i desember 2020 fra $ 50 i 2017.

Kontrasten er enda tydeligere når man ser på totale BTC-transaksjonsgebyrer, som er nede fra rundt 1500 BTC 21. desember 2017 til bare 70 BTC 14. desember 2020, ifølge Blockchain.com.

Pourquoi les HODLers augmentent l’utilité de Bitcoin

Cela fait quelques bonnes semaines pour Bitcoin, la plus grande crypto-monnaie du monde.

Non seulement BTC est récemment passé à un nouvel ATH, mais il est également devenu l’actif le plus adopté au monde. Cela a récemment été mis en lumière par un tweet rédigé par le célèbre analyste de la chaîne Willy Woo. Le tweet en question comparait la courbe d’adoption de Bitcoin à des utilisateurs d’Internet, des comptes mobiles et des comptes PayPal.

Ça sonne bien, non? Enfin, pas tout à fait. Bien que le graphique ait mis en évidence l’adoption massive et rapide de Bitcoin, la question discutable est de savoir dans quelle mesure cette adoption est motivée par l’utilité. Ici, l’utilité impliquerait l’utilisation de Bitcoin pour les paiements, malgré le fait que la question de savoir ce qui constitue l’adoption est un débat intéressant, encapsulé par un récent fil Twitter impliquant à la fois Peter Schiff et Willy Woo.

Alors, qu’est-ce qu’une adoption? Propriété v. Utilisation pour l’utilité?

Quelle part de cet «utilité» est encore de la spéculation par rapport à son utilisation pour payer des choses.

Dans le fil Twitter susmentionné, Willy Woo a défini l’adoption comme une exposition à la BTC et l’utilisation de la BTC, car cela signifie accéder à ses propriétés économiques, accessibles principalement en détenant l’actif. Considérer les HODLers comme des adoptants est une perspective intéressante car le récit qui a soutenu la hausse des prix est le «récit de pénurie d’approvisionnement».

En outre, la liquidité des HODLers 2y-3y (1d MA) a atteint de nouveaux creux historiques toutes les quelques semaines dans ce cycle de marché. Il est donc intéressant de voir comment même sur les marchés baissiers, uniquement basés sur l’adoption, les HODLers ont réalisé 2x sur leurs investissements.

Sur la base de la logique théorique selon laquelle détenir n’est pas une adoption, acheter et détenir de l’or dans un coffre-fort ne serait pas non plus une adoption. Les propriétaires de biens immobiliers, d’or ou d’autres métaux précieux n’ont pas à effectuer de transaction pour prouver leur adoption, et la détention de ces actifs est suffisante pour leur adoption.

Ce débat intéressant a conduit à la révélation que même HODLing Bitcoin est un utilitaire. Même avant la course haussière historique, les HODLers ont conduit le récit des prix avec des millions de BTC verrouillés dans des portefeuilles. Et l’augmentation des liquidités depuis l’atteinte de 19 000 dollars n’est pas non plus baissière. C’est le Bitcoin qui change de mains et son adoption augmente. Alors que le récit à long terme de l’adoption> l’utilité peut être imparfait, comme l’adoption est l’utilité, BTC est utilisé – tous 18,5 millions.

Alors que le prix est régi par les cycles du marché et la réduction de moitié, on peut soutenir que la valeur est déterminée par son adoption et sa liquidité. Les HODLers de Bitcoin augmentent son utilité, il n’est donc pas étonnant que le prix ait déjà atteint un nouvel ATH à la suite d’un rallye.

S&P Futures, salto del petrolio sull’ottimismo del vaccino; Bitcoin colpisce $18.000

Dopo il modesto selloff di ieri, quando l’ottimismo covido si è spento in mezzo a nuovi record giornalieri di nuovi casi, mercoledì i contratti futures sui tre principali indici azionari statunitensi sono rimbalzati bruscamente mentre l’ottimismo del vaccino ha fatto un ritorno trionfale dopo che Pfizer Inc. ha detto che un’analisi finale dei dati clinici-trial ha mostrato che il suo vaccino Covid-19 era efficace al 95%, aprendo la strada all’azienda per richiedere la prima autorizzazione normativa statunitense per un’iniezione di coronavirus in pochi giorni. La notizia ha spinto i futures dell’S&P 500 fino allo 0,4% in più, cancellando un precedente declino dello 0,6%, mentre i futures sul Nasdaq 100 e sul Dow Jones sono saliti rispettivamente dello 0,2% e dello 0,5% alle 7 del mattino, mentre i futures dell’indice Russell 2000 sono saliti dello 0,6%, dato che la sovraperformance del small cap era destinata a continuare.

A sostenere il Dow è stato Boeing, che ha annunciato che il 737-MAX a rischio di crash è stato autorizzato a tornare nei cieli mentre la FAA ha sollevato il suo più lungo atterraggio negli Stati Uniti.

I guadagni hanno contribuito a invertire la tendenza al ribasso di martedì, quando i mercati statunitensi hanno chiuso in rosso dopo che i dati sulle vendite al dettaglio negli Stati Uniti erano calmi, l’aumento dei casi di COVID-19 e l’incertezza sulle nuove misure di stimolo nella più grande economia del mondo avevano ridotto il sentimento. Mentre il rilascio di due dati di prova di successo di due vaccini contro il coronavirus nell’ultima settimana ha fatto lievitare i mercati, il tasso di infezione ancora alto a livello globale ha agito per tagliare i guadagni, ha detto Jane Shoemake, manager di fondi con sede a Londra presso Janus Henderson.

„La gente può vedere la luce alla fine del tunnel ora e i mercati hanno chiaramente risposto a questo, ma non salirà in linea retta perché dobbiamo ancora superare l’inverno… (e) che continuerà a temperare alcune delle esuberanza che la gente sente“, ha detto Shoemake.

Cormac Weldon, Head of U.S. Equities at U.S. Equities at UK asset manager Artemis ha detto che, mentre il quadro generale per gli investitori era più luminoso, la ripresa era probabilmente disomogenea. „I bassi livelli di scorte e la necessità di produrre e distribuire beni sono probabilmente i primi motori della ripresa, con il riemergere della domanda dei consumatori che aggiunge una seconda potente fase“.

L’indice MSCI World è salito dello 0,1% a 1013 GMT, appena al di sotto del record della sessione precedente. Dopo l’apertura al ribasso, le azioni europee hanno strisciato indietro nei guadagni notturni di tracciamento nero in Asia, dove le speranze di stimolo della Cina hanno aiutato l’indice regionale più ampio dell’MSCI a salire dello 0,7%, con l’indice STOXX 600 che è salito fino allo 0,5% fino a un massimo infragiornaliero in seguito alla notizia di Pfizer.

All’inizio della sessione, i titoli asiatici hanno guadagnato, guidati dai settori della finanza e dell’IT. La maggior parte dei mercati della regione è stata in rialzo, con il Taiex di Taiwan in progresso dell’1,3% e l’S&P/ASX 200 dell’Australia in rialzo dello 0,5%, mentre il Topix del Giappone è sceso dello 0,8%. Il volume di trading per i membri dell’MSCI Asia Pacific Index è stato superiore del 13% alla media mensile in questo momento della giornata. Il Topix ha perso lo 0,8%, con Toyota e Sony che hanno contribuito maggiormente al movimento. Il Nikkei 225 Stock Average ha perso l’1,1% dopo che Tokyo ha registrato un numero record di nuove infezioni da Covid-19. L’indice composito di Shanghai è salito dello 0,2%, trainato da China Life e Industrial Bank.

I forti guadagni aziendali nel terzo trimestre hanno anche sostenuto il positivo sentiment del mercato azionario, hanno affermato gli analisti di Barclays, con le aziende „fiduciose sulle prospettive e sul controllo dei costi“, hanno dichiarato in una nota ai clienti.

„Ciò rafforza le ragioni di un forte rimbalzo degli utili e di una ripresa dell’attività aziendale nel 2021, con l’evolversi della ripresa ciclica“.

Con il ritorno del sentimento di rischio, i paradisi del rischio si sono venduti e i Treasuries sono scesi ai minimi storici del trading negli Stati Uniti dopo che l’analisi finale dei dati clinici di Pfizer Inc., presentata in anteprima la scorsa settimana, ha mostrato che il suo vaccino Covid-19 è stato efficace al 95%. I rendimenti sono diventati leggermente più economici nel corso della giornata attraverso la pancia, rimanendo entro un punto base dalla chiusura di martedì lungo la curva. L’asta dei titoli di nuova emissione del Tesoro, che dura da 20 anni, è in dirittura d’arrivo. I rendimenti a 10 anni, appena sopra lo 0,86%, sono stati leggermente più economici nel giorno rispetto ai Bund e alle scrofette. Sul calendario di oggi abbiamo una vendita di $27 miliardi di dollari in Treasury 20Y alle 13:00, che è di $2 miliardi più grande della precedente nuova emissione; il WI 20Y è scambiato intorno all’1,397%, sopra tutti i sei precedenti 20 anni di stop e ~2,7 miliardi di dollari in meno rispetto al mese scorso. Nei mercati del debito europei, la Germania ha visto il suo rendimento dei titoli di stato a 10 anni di riferimento scendere al minimo da quando Pfizer ha annunciato l’aggiornamento del vaccino COVID-19 una settimana e mezza fa.

„I rendimenti continuano a diminuire man mano che altri segnali di allarme lampeggiano sulle prospettive a breve termine“, ha detto Benjamin Schroeder, senior rates strategist di ING. „Gli spread della zona euro sembrano avere occhi solo per il QE (quantitative easing), scrollandosi di dosso la volatilità e le battute d’arresto dell’UE“, ha detto, riferendosi alla notizia di questa settimana che Ungheria e Polonia hanno bloccato l’adozione del bilancio 2021-2027 e del fondo di recupero da parte dei governi dell’Unione europea.

Il rendimento del debito sovrano decennale della Cina è aumentato di 5,2bps fino a raggiungere un nuovo massimo per il 2020 al 3,33% (l’alto rendimento del 2019 è vicino al 3,45%). La risposta dei prezzi nei tassi onshore è in contrasto con l’andamento del debito statunitense con un profilo di scadenza simile (-3,3bps nella settimana di rendimento fino ad oggi).

In FX, il dollaro USA è sceso dello 0,2% in termini di BBDXY, con l’indice che è sceso ulteriormente al di sotto della soglia di 1.150 e sul punto di toccare un nuovo minimo per il 2020. I consulenti dell’amministrazione americana in arrivo hanno evitato un blocco nazionale all’inizio del 2021, che ha contribuito ad aumentare la propensione al rischio insieme alle notizie positive sui vaccini. Il dollaro è diminuito rispetto a tutte le valute del Gruppo dei 10, poiché ha continuato ad essere venduto in un contesto di prospettive più ottimistiche per i vaccini e dopo che il presidente della Fed Jerome Powell ha detto che l’economia statunitense ha ancora una „lunga strada da percorrere“ prima di riprendersi completamente dalla pandemia. L’indice Bloomberg Dollar Spot Index è sceso fino allo 0,3% nelle prime contrattazioni, avvicinandosi al minimo pluriennale registrato il 9 novembre, per portare le perdite in un quarto giorno, prima di recuperare alcune perdite in seguito alla notizia della Pfizer.

La lira turca ha esteso un calo fino all’1,1% dopo che il Presidente Recep Tayyip Erdogan ha parlato contro l’aumento dei tassi di interesse un giorno prima della riunione dei tassi chiave della banca centrale, creando confusione sul fatto che il CBRT avrebbe aumentato i tassi di 500 bps domani, come alcune banche ora si aspettano. Erdogan ha detto che gli alti tassi di interesse rendono impossibile la produzione, impediscono il miglioramento delle esportazioni: „Risolveremo i nostri problemi in linea con le pratiche dell’economia di libero mercato“ ha detto aggiungendo che „la Turchia raggiungerà la stabilità dei prezzi e la stabilità finanziaria, stiamo mirando ad una minore inflazione il più presto possibile“. La Lira è scesa dello 0,4% a 7,7076 per USD dopo essere scesa a 7,80; l’indice delle banche della Borsa di Istanbul ha registrato un guadagno del 5,3% dopo i commenti di Erdogan e il 2% in più.

In altri mercati, la corona norvegese ha portato avanti il G-10; il cambio USD/NOK è sceso dello 0,6% a 9,017, mentre il petrolio è salito verso i 42 dollari al barile a New York, in quanto i segnali di una robusta ripresa della domanda in Asia hanno compensato un balzo delle scorte di greggio statunitense. Il cambio USD/JPY è sceso dello 0,4% a 103,83, il più basso dal 9 novembre. Cross è sceso di un quinto giorno, il più lungo degli ultimi due mesi. Il cambio AUD/USD è salito dello 0,2% a 0,7318, mentre l’ampia debolezza del dollaro ha invertito un precedente declino. Il cambio GBP/USD ha continuato ad essere sostenuto, salendo fino allo 0,4% a 1,3297. Il Regno Unito e l’Unione Europea potrebbero concludere un accordo sulle loro future relazioni commerciali e di sicurezza all’inizio della prossima settimana. I media „suggerendo un accordo la prossima settimana e l’allontanamento dal governo dei sostenitori di Brexit di alto profilo sembrano aver ispirato nuova fiducia in un accordo e quindi nella sterlina“, Sean Callow, senior currency strategist di Westpac Banking Corp.

Con le azioni ancora ben supportate, anche altri mercati a rischio si sono fatti coraggio, con i futures sul greggio statunitense e i futures sul greggio Brent entrambi in crescita di poco più dell’1%, sostenuti dalle speranze che l’OPEC ritarderà un aumento pianificato della produzione.

Ma la mossa è stata più pronunciata che in Bitcoin, dove la criptovaluta ha scambiato per la prima volta da dicembre 2017 oltre i 18.000 dollari per la prima volta, estendendo la sua vescica di rally del 2020 trainata dalla domanda per la sua qualità percepita come una copertura contro l’inflazione e dalle aspettative di accettazione da parte del mercato mainstream. L’originale e più grande criptovaluta ha fatto un balzo fino a 18.483 dollari ed è aumentata del 2%. Quest’anno è salita di circa il 160% e ha fatto un balzo del 17% solo negli ultimi tre giorni.

La Bitcoin è ora vicina al suo massimo storico di poco meno di 20.000 dollari, che ha toccato il picco della sua bolla del 2017 alimentata dagli investitori al dettaglio. „Non è fuori questione che il Crypto Engine raggiunga il suo massimo storico di 20.000 dollari da questo lato del Natale“, ha detto Simon Peters, analista della piattaforma di investimento eToro.

„L’industria dei crittografi si è consolidata, è maturata e sta vedendo una vera e propria trazione con gli investitori istituzionali. Gli investitori stanno usando il bitcoin come copertura contro l’inflazione per combattere la prospettiva di continui stimoli governativi“.

Nel frattempo quel bitcoin „vecchia scuola“, l’oro, era più debole, scambiando 20 dollari in meno a 1.871 dollari.

Guardando ora alla giornata che ci attende, i dati principali includono la lettura dell’IPC del Regno Unito per il mese di ottobre, insieme alle nuove immatricolazioni di auto nell’UE-27 per quel mese. Dagli Stati Uniti, otterremo anche l’inizio di ottobre per l’edilizia abitativa e i permessi di costruzione. Tra i relatori della banca centrale ci sono i federali Williams, Bullard e Kaplan, insieme al capo economista della BoE Haldane.

Istantanea del mercato

  • S&P 500 futures in crescita dello 0,4% a 3.621
  • STOXX Europa 600 in crescita dello 0,05% fino a 389,00
  • MXAP in aumento dello 0,2% fino a 188,36
  • MXAPJ in aumento dello 0,6% a 623,94
  • Nikkei in calo dell’1,1% a 25.728,14
  • Topix in calo dello 0,8% a 1.720,65
  • Hang Seng Index in crescita dello 0,5% a 26.544,29
  • Shanghai Composite in crescita dello 0,2% a 3.347,30
  • Sensex in crescita dello 0,4% a 44.142,57
  • Australia S&P/ASX 200 in crescita dello 0,5% a 6.531,10
  • Kospi in crescita dello 0,3% a 2.545,64
  • Brent Futures in aumento dell’1,3% a 44,70/bbl
  • Posto oro in calo dello 0,3% a 1.870,39 dollari
  • Indice del dollaro USA in calo dello 0,2% a 92,28
  • Il rendimento del 10Y tedesco è sceso di 0,2 bps a -0,565%.
  • Euro in crescita dello 0,2% a 1,1880 dollari
  • Brent Futures in crescita dello 0,9% a 44,12 $/bbl
  • Il rendimento italiano a 10 anni è sceso di 1,3 bps allo 0,528%.
  • Rendimento spagnolo 10Y invariato allo 0,075%.

Le migliori notizie da Bloomberg

  • I responsabili politici della Banca Centrale Europea stanno cercando di persuadere gli investitori a non concentrarsi troppo sull’entità della loro prossima dose di stimoli monetari, sperando che guardino invece al suo disegno
  • Dopo un paio di grossi crash che hanno distrutto miliardi di valore, la moneta digitale è rimbalzata al suo valore più alto dal gennaio 2018, superando i 18.000 dollari di questa settimana. La causa: una raffica di sviluppi che suggeriscono che la Bitcoin ha fatto grandi passi verso il mainstream
  • Le banche italiane potrebbero dover affrontare costi più elevati per la vendita di crediti inesigibili, dato che il governo ha deciso di eliminare le misure di sgravio fiscale nel bilancio del prossimo anno. Il governo ha deciso di non prorogare nel 2021 il beneficio fiscale introdotto all’inizio di quest’anno per facilitare la cessione dei crediti in sofferenza presenti nei bilanci delle banche italiane. Finanziatori e clienti sono stati duramente colpiti dalla crisi pandemica
  • Il Primo Ministro del Regno Unito Boris Johnson ha annunciato un piano da 12 miliardi di sterline (15,9 miliardi di dollari) per promuovere le industrie verdi e affrontare il cambiamento climatico, in un progetto che, secondo lui, creerà o sosterrà fino a 250.000 posti di lavoro.
  • L’ingresso del Regno Unito nella fiorente scena europea delle obbligazioni sovrane verdi potrebbe rivelarsi un catalizzatore per una più ampia emissione aziendale, aiutando le ambizioni di Londra a diventare il polo di investimento etico del continente.
  • Gli investitori in Europa hanno l’opportunità, una volta all’anno, di aumentare il debito sovrano cinese in termini di volume, poiché la nazione torna con una vendita di obbligazioni in euro che beneficia di costi di finanziamento estremamente bassi.
  • La banca centrale della Nuova Zelanda ha detto che ha divulgato accidentalmente informazioni sensibili dalla sua ultima dichiarazione di politica monetaria ad un gruppo di società di servizi finanziari prima dell’ora ufficiale di pubblicazione la settimana scorsa.

Uno sguardo rapido ai mercati globali grazie a NewsSquawk

I mercati azionari asiatici hanno registrato un andamento per lo più positivo, in quanto la regione ha cercato di riprendersi dal debole passaggio di consegne da Wall Street, dove tutti i principali indici hanno concluso una sessione di mercato in rosso in mezzo a dati contrastanti e mentre l’euforia per il recente vaccino si stava esaurendo. L’ASX 200 (+0,5%) è stato positivo, con l’indice sostenuto da una sovraperformance nel suo settore finanziario più ponderato, ma con un rialzo limitato nel mercato più ampio dalla debolezza dei titoli legati alle materie prime, mentre il Nikkei 225 (-1,1%) è rimasto in ritardo rispetto ai suoi colleghi per i recenti afflussi di valuta e per le preoccupazioni legate ai virus, con Tokyo che si prepara a passare al livello di allerta virus più alto. Hang Seng (+0,5%) e Shanghai Comp. (+0,2%) sono stati tenuti a galla nonostante un inizio lento, in quanto i partecipanti sono rimasti cauti a seguito di un altro drenaggio di liquidità da parte della PBoC e in mezzo a ulteriori titoli legati alla tensione dopo che martedì i bombardieri statunitensi sono entrati nella zona di identificazione della difesa aerea cinese e con i regolatori statunitensi che stanno elaborando piani per richiedere alle società cinesi quotate negli Stati Uniti, di utilizzare revisori dei conti supervisionati dai regolatori statunitensi o di rischiare di essere rimossi dagli scambi. Infine, il JGB a 10 anni ha registrato lievi guadagni tra il recente rialzo delle T-notes e la sottoperformance delle azioni di Tokyo, ma con un rialzo limitato da risultati contrastanti all’asta del JGB a 20 anni.

Le principali notizie asiatiche

  • Ruggisce di rame, raduni di zinco come domanda cinese, Dollar Spur Rally
  • Il nervosismo creditizio della Cina approfondisce la vendita di titoli di Stato
  • La Bank of Thailand sposta l’attenzione sul Baht Rally, tiene sulle tariffe
  • Sharp per tornare all’indice dei chip blu del Giappone, in sostituzione di Docomo

Le azioni europee si scambiano in modo modestamente più solido dopo un inizio più morbido della sessione (Eurostoxx 50 +0,1%) in quanto i prezzi continuano a consolidarsi intorno ai livelli recenti in assenza di ulteriori notizie incrementali. Il quadro rimane lo stesso per la regione, poiché l’ottimismo sull’efficacia dei vaccini COVID-19 è in qualche modo attenuato dalle prospettive a breve termine, che sono caratterizzate dall’aumento dei casi COVID, dalle restrizioni di blocco e dalle controversie in corso sul passaggio del fondo europeo per la ripresa. La performance settoriale è relativamente mista con una leggera sovraperformance nel settore tecnologico, cosa che ultimamente è stata spesso segno di una rotazione in/out di nomi di slancio della crescita e di valori/ciclici. Tuttavia, la performance di quest’ultimo è relativamente mista, suggerendo che questa mattina non è in sintonia con questo tema. Inoltre, l’entità dei movimenti finora compiuti è relativamente minore e come tale c’è il rischio che tali discrepanze tra i gruppi possano essere soggette a un’interpretazione eccessiva. Il punto culminante dei rapporti sui guadagni di questa mattina è stato il gigante danese delle spedizioni Maersk (-2,1%) con il rapporto della Co. spesso considerato come un campanello d’allarme per l’attività economica globale, sul quale, la Co. ha notato che si è ripresa più velocemente di quanto inizialmente previsto in quanto beneficia di vendite al dettaglio più solide negli Stati Uniti. Altrove, RSA (+3,9%) è più solida nella sessione dopo che il Co. ha accettato un approccio di acquisizione di GBP 7,2bln da Intact e Tryg. Altre attività di deal hanno visto Deutsche Boerse (+3,4%) accettare di acquisire una partecipazione dell’80% in Institutional Shareholder Services con un valore aziendale di USD 2,3bln. Per quanto riguarda il lato negativo, Air France-KLM (-3,3%) è più bassa nella sessione con rapporti che segnalano che le Co. si dice siano in discussione su un aumento di capitale di 6 miliardi di euro. Hargreaves Landsown (-1,5%) è un altro ritardatario della sessione in mezzo alle notizie che Stephen Lansdown, il fondatore della Co. ha venduto 6,7 milioni di azioni con uno sconto.

Le principali notizie europee

  • La Spagna aumenta l’ostacolo per gli investimenti esteri in imprese strategiche
  • Pimco ha detto di prendere uno spazio ufficio a Dublino in Boost to Market
  • Le vendite di beni in Gran Bretagna come valori scendono di 1,1 miliardi di dollari
  • Ubisoft salta sull’aggiornamento positivo per il gioco di New Assassin’s Creed

In FX, il dollaro e l’indice sembrano sempre più destinati a diminuire ulteriormente in quanto i venditori continuano a rimbalzare sui rimbalzi e il contesto tecnico/omento tecnico diventa più ribassista a vantaggio delle controparti principali e EM. In realtà, il crollo del dollaro può essere dovuto alla relativa forza altrove quanto alle specifiche negative degli Stati Uniti, anche se il continuo aumento delle infezioni e dei decessi da COVID-19 ha smorzato un certo ottimismo sui vaccini, dato che gli stimoli rimangono bloccati in seguito alle elezioni presidenziali ancora incerte. Il DXY si è affievolito dopo che un’altra ripresa domata e di breve durata si è esaurita poco sopra le 92.500 unità ed è appena sotto le 92.200 unità, essendo sceso a 92.207 contro le 92.129 della scorsa settimana, prima dei dati relativi alle abitazioni e di un altro round di discorso della Fed.

  • NZD/GBP/AUD – In contrasto con il Greenback, gli ultimi revival Kiwi e Aussie appaiono più solidi sulle rispettive maniglie 0,6900 e 0,7300 in seguito ai dati misti NZ PPI e all’apprezzamento nello YUAN da parte di un altro fix più alto del PBoC Cny midpoint. Nel frattempo, la sterlina si sta avvicinando a 1,3300 e torna a 0,8950 contro l’euro, in vista di un aggiornamento potenzialmente fondamentale da parte del capo negoziatore Brexit Barnier, capo dell’UE, venerdì, e sulla scia dei rapporti che la Francia potrebbe aver „accettato“ che ci sarà meno acqua da pescare nella transizione post-UK. Tuttavia, i contatti di mercato suggeriscono che ci potrebbero essere grandi offerte nella prossima grande cifra in Cable e l’azione sui prezzi supporta questa teoria, mentre Aud/Usd potrebbe essere limitato a 0,7350 circa nella corsa all’occupazione australiana da un giorno all’altro.
  • JPY/CAD/EUR/CHF – Lo Yen ha superato di nuovo i 104,00 indipendentemente da impulsi commerciali giapponesi in qualche modo conflittuali, dato che l’eccedenza ha distrutto il consenso, ma solo in virtù del fatto che le esportazioni non sono quasi diminuite e le importazioni sono precipitate molto più del previsto. Altrove, il Loonie è tornato sopra 1,3100 sullo sfondo di prezzi del petrolio più solidi in anticipo rispetto al CPI canadese, mentre l’Euro è ancora sulla buona strada per testare 1,1900 e in modalità rialzista sopra i 50 HMA (1,1856), dato che non c’è un grande interesse di scadenza dell’opzione al rialzo per ostacolare la coppia oggi, a differenza di Usd/Cad che dovrebbe essere ammortizzato da un pesante 1,1 miliardi di euro allo sciopero di 1,3000. In modo simile, il franco sta trovando 0,9100 difficile da superare, e forse diffidare di un intervento più verbale per complimentarsi con l’azione diretta tramite Maechler della BNS che a un certo punto dovrebbe parlare.
  • SCANDI/EM – Il commercio per il Sek e il Nok è in difficoltà a causa delle fluttuazioni del sentimento di rischio, ma il Try è in controtendenza rispetto all’Usd dopo il breve intermezzo di ieri, mentre l’orologio scorre verso il basso fino all’atteso incontro sulla politica CBRT di giovedì, con un’aggressiva previsione mediana di +475 punti base rispetto alle aspettative della SARB, invariate.

Per quanto riguarda le materie prime, WTI e Brent hanno continuato a macinare più in alto per tutta la mattinata, aiutati dalla graduale ripresa della performance azionaria, nonché dal vento di coda della sottoperformance del dollaro fino ad ora. Fondamentalmente, non ci sono state molte novità dal raduno del JMMC di ieri e l’attenzione è ora saldamente rivolta al raduno completo OPEC/OPEC+ a fine mese per ulteriori aggiornamenti prima del prossimo JMMC del 17 dicembre. Attualmente, i benchmark stanno registrando guadagni di circa l’1,0% e risiedono in prossimità dei massimi delle sessioni. A titolo di riferimento, gli inventari privati di ieri sera hanno stampato una costruzione più grande del previsto di 4,2 milioni di euro contro gli 1,7 milioni di euro dell’Exp. Più tardi la VIA pubblicherà il rapporto sulle scorte con il titolo previsto di 1,65 milioni di tonnellate. Passando ai metalli, l’oro a pronti è complessivamente piatto stamattina, ma è stato leggermente inferiore rispetto al dollaro, con alcune scrivanie che attribuiscono la leggera pressione alla candidatura della Fed Shelton, che ieri è stata bloccata, anche se questo mantiene lo spazio per un nuovo voto in un secondo momento; nel contesto dell’interesse precedentemente espresso da Shelton nei confronti dei regimi di denaro duro.

Calendario degli eventi negli Stati Uniti

  • 7.00: Domande di ipoteca MBA -0,3%, prima -0,5%
  • 8:30: Inizio abitazioni, est. 1,46 m, prima di 1,42 m
  • 8:30: L’abitazione inizia MoM, est. 3,18%, prima dell’1,9%
  • 8:30: Permessi di costruzione, est. 1,57 m, prima di 1,55 m
  • 8:30: Permessi di costruzione MoM, est. 1,43%, precedente 5,2%
  • Jim Reid di DB conclude l’impacchettamento notturno

Il rally delle attività a rischio ha fatto una pausa di riflessione ieri, quando i mercati hanno spostato l’attenzione dalle notizie positive sui vaccini di lunedì alle sfide a breve termine della crescente crescita dei casi e delle restrizioni più severe. Alla fine, sia l’S&P 500 (-0,48%) che il Dow Jones (-0,56%) sono scesi dai loro massimi storici. 18 dei 24 gruppi industriali dell’S&P sono scesi ieri, guidati da difese come Utilities (-2,01%), Food & Staples (-1,49%) e Healthcare Equipment (-1,42%). Tuttavia, il NASDAQ è sceso di un -0,21%, grazie anche all’anticipo del +8,21% di Tesla, che ha ricevuto la notizia che entrerà a far parte dell’S&P 500. Il giorno ha aggiunto un tetto di mercato di circa 31,8 miliardi di dollari, che è più o meno della stessa dimensione di Yum! Brands (31,4 miliardi di dollari), Freeport-McMoRan Inc (30,6 miliardi di dollari) e in particolare vicino a Ford (34,8 miliardi di dollari). Come abbiamo detto ieri, entrerà comodamente nella top 10 dell’S&P 500 quando arriverà a dicembre.

In altri „è una bolla o non è una novità? Bitcoin (+5,59%) ha scambiato oltre i 17.000 dollari per la prima volta dal 21 dicembre 2017 – un livello che ha chiuso sopra solo per altri 5 giorni nella storia. E‘ salito anche brevemente a 18.000 dollari in Asia. Questo è anche se l’oro (-0,45%) continua a scivolare, quindi i due si sono disaccoppiati un po‘ tardi. Il metallo prezioso è ora sceso del -8,88% rispetto ai massimi di inizio agosto. I due sono stati correlati di recente soprattutto a causa del loro rapporto negativo con il dollaro, che ieri era in ribasso dello -0,24% e ha chiuso solo +0,30% in più rispetto ai suoi minimi di chiusura della pandemia.

Mentre andiamo a stampare i mercati asiatici stanno subendo un improvviso calo, mentre l’emittente giapponese FNNN ha annunciato che Tokyo ha registrato il record di 493 casi di Covid-19. Ciò fa seguito alle precedenti notizie del Nikkei, secondo cui il governo metropolitano di Tokyo sta prendendo accordi definitivi per innalzare il livello di allerta sullo stato di infezione al più alto dei 4 livelli. Il Nikkei è sceso del -1,13% mentre digitiamo. I futures sull’S&P 500 sono in calo dello 0,34%. Altrove, i mercati stanno cercando di mantenere i guadagni precedenti con l’Hang Seng (+0,14%), la Shanghai Comp (+0,34%), il Kospi (+0,22%) e l’ASX (+0,51%), tutti ancora in rialzo.

Il presidente della Fed Powell è intervenuto ieri a un evento online ospitato dal Bay Area Council e ha dichiarato che la ripresa economica negli Stati Uniti continuerà probabilmente a un ritmo „solido“, anche se ha definito l’aumento dei tassi di infezione da coronavirus un rischio „significativo“ di ribasso „soprattutto nel breve termine“. Mentre Powell ha indicato che la recente ondata di notizie sui vaccini è positiva per le prospettive a medio termine dell’economia, una piena ripresa è ancora molto lontana e che la Fed „rimarrà qui e si impegnerà a utilizzare tutti i nostri strumenti“. Ha poi indicato di essere favorevole a mantenere l’operatività delle strutture di prestito d’emergenza della Fed così com’è, dato che la „ripresa è incompleta“ – questo perché tutte le strutture, tranne una, scadranno alla fine dell’anno. Indipendentemente dalla posizione della Fed sulla questione, il Segretario del Tesoro Mnuchin dovrebbe accettare di tenere aperte le linee di credito e non ha ancora preso una decisione. Altrove, la conferma di Judy Shelton al Consiglio della Federal Reserve è stata bloccata ieri in 47-50 voti, dopo che due senatori repubblicani non hanno potuto partecipare a causa della quarantena. Il leader della maggioranza del Senato McConnell ha votato no per poter riportare il voto una volta che i due senatori mancanti saranno di nuovo disponibili. Dato che il senatore democratico eletto Mark Kelly è destinato ad entrare nella Camera già nella prima settimana di dicembre, il programma del GOP per la conferma di Shelton si sta stringendo.

Sul fronte del vaccino, l’amministratore delegato di Pfizer ha detto durante la notte che una pietra miliare chiave per la sicurezza è stata raggiunta nello studio del suo vaccino, e il produttore del farmaco si sta ora preparando a chiedere un’autorizzazione per l’uso d’emergenza. Altrove, il governo indonesiano sta pianificando di dare il via al suo programma di vaccinazione il mese prossimo, con una dose iniziale di 3mn che probabilmente verrà somministrata dal Sinovac cinese. Il Paese darà la priorità agli operatori sanitari, alla polizia, ai militari e ai funzionari pubblici.

Tornando ai mercati e oltre in Europa è stata una storia simile a quella degli Stati Uniti, dato che anche lo STOXX 600 (-0,24%) e le borse di studio in tutto il continente hanno perso terreno. L’indice STOXX Travel & Leisure (-1,06%) ha sofferto in particolare per i timori di continue restrizioni durante i mesi invernali, mentre il settore sanitario (-1,32%) è stato il peggiore in Europa. Altri settori ciclici come l’Energia (+0,71%) e l’Autos (+0,72%) hanno continuato a crescere grazie alle notizie sui vaccini che li hanno tenuti a galla.

Con la rotazione degli investitori fuori dagli asset di rischio, ieri si è registrata una forte performance sui mercati obbligazionari sovrani, dove sono stati stabiliti numerosi nuovi record. Ad esempio, i rendimenti dei BTP 10yr italiani sono scesi di -1,3bps, raggiungendo il minimo storico dello 0,639%. In Grecia, invece, lo spread dei rendimenti 10yr sui bund è sceso di un altro -3,0bps all’1,233%, il livello più basso degli ultimi dieci anni. Anche i titoli di Stato core hanno guadagnato terreno, con i rendimenti sui Treasury 10yr che sono scesi da -4,9bps a 0,857%, così come sono scesi anche quelli sui bund 10yr (-1,8bps), gilts (-2,5bps) e OATs (-2,3bps).

Un altro asset che ieri ha avuto una buona performance è stato la sterlina, che ha rafforzato il +0,36% (in crescita di un ulteriore +0,13% da un giorno all’altro) rispetto al dollaro USA grazie ai titoli che suggerivano che i negoziatori di Brexit avrebbero potuto concordare un accordo all’inizio della prossima settimana, potenzialmente già da lunedì. Tuttavia, lo stesso insieme di titoli ha anche avuto i funzionari che hanno avvertito che i colloqui potrebbero ancora fallire, mentre una dichiarazione dell’ufficio del Primo Ministro Johnson ha detto che „è tutt’altro che certo che un accordo si rivelerà possibile“. Non è chiaro quando avremo altre notizie, ma la corrispondente del Guardian’s Brexit, Lisa O’Carroll, ha twittato che le fonti del governo britannico non si aspettavano una svolta questa settimana e cercavano invece un accordo la prossima settimana. Se queste notizie sono giuste, significa che un accordo non sarà stato raggiunto in tempo per la videoconferenza dei leader dell’UE di domani, in cui avrebbero avuto l’opportunità di discutere la questione.

Per quanto riguarda gli ultimi sviluppi sul virus, a New York City, il tasso medio di positività su 7 giorni è stato del 2,74%, al di sotto dell’importante soglia del 3% che porterebbe alla chiusura delle scuole. Il governatore dell’Ohio ha imposto un coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino per i prossimi 21 giorni, anche se ha sostenuto che sta cercando di tenere aperte le attività al di fuori di quegli orari il più possibile. In Scozia, alcune zone, tra cui Glasgow, hanno dovuto affrontare restrizioni di livello 4 più severe, che includono la chiusura di negozi non essenziali, insieme a pub e ristoranti. Altrove in Europa, i Paesi Bassi hanno esteso le loro misure di chiusura parziale, eliminando anche alcune restrizioni imposte due settimane fa. Biblioteche, teatri, cinema, musei e piscine possono riaprire mentre bar e ristoranti rimangono chiusi. Analogamente in Francia, il primo ministro Castex ha annunciato che il paese non metterà fine all’isolamento totale, ma che alcune misure potrebbero essere revocate. Comincia a sembrare di nuovo tardivo, con il virus che sta peggiorando negli Stati Uniti, mentre in alcune parti d’Europa si sta diffondendo in altopiani. Dall’altra parte del mondo, dove il virus si è diffuso in modo meno aggressivo, il Sud Australia ha annunciato un blocco di 6 giorni che vedrebbe anche le scuole e le università vicine per aiutare a contenere un crescente gruppo di infezioni da Covid-19 nella capitale Adelaide. La Corea del Sud ha anche riportato il più alto numero di infezioni giornaliere in quasi 12 settimane.

I dati di ieri hanno visto una lettura più debole del previsto sulle vendite al dettaglio negli Stati Uniti, che sono aumentate di appena il +0,3% in ottobre (contro il +0,5% previsto), mentre anche la crescita del mese precedente è stata rivista al ribasso all’1,6% (contro il precedente 1,9%). Questo +0,3% è il ritmo di crescita più lento da quando la pandemia ha subito le forti contrazioni, e la lettura soft si aggiungerà alle preoccupazioni per il rialzo del numero di casi di coronavirus. Un avvertimento è che le vendite al dettaglio negli Stati Uniti sono aumentate del +5,7%, il che dimostra quanto gli stimoli del governo e della banca centrale abbiano sostenuto la spesa.

In dati più positivi in tempo reale, la produzione industriale è aumentata dell’1,1% in ottobre (contro il +1,0% previsto), e il calo di settembre è stato rivisto per mostrare una contrazione inferiore al previsto. Infine, l’indice del mercato immobiliare del NAHB è salito al record di 90 (contro 85 attesi).

Per il giorno a venire, e i dati più importanti includono la lettura dell’IPC del Regno Unito per il mese di ottobre, insieme alle nuove immatricolazioni di automobili nell’UE-27 per quel mese. Dagli Stati Uniti, otterremo anche l’inizio di ottobre per le abitazioni e i permessi di costruzione. Tra i relatori della banca centrale ci sono i federali Williams, Bullard e Kaplan, insieme al capo economista della BoE Haldane.

Le co-fondateur de Kucoin révèle que 84% des fonds piratés ont été récupérés

Le co-fondateur de Kucoin, Johnny Lyu, dans un tweet le mercredi 11 novembre 2020, a informé la communauté des progrès réalisés jusqu’à présent sur le récent piratage qui a secoué l’échange en septembre. Lyu, dans son tweet, a fait savoir que 84% des fonds piratés sont désormais récupérés, les efforts pour récupérer le reste étant toujours en cours. Bien que relativement silencieux sur le processus de récupération des fonds, Lyu a déclaré que les détails du processus de récupération seraient publiés une fois l’affaire réglée.

Kucoin récupère la majorité des fonds volés

Comme rapporté par ZyCrypto le 26 septembre 2020, pas moins de 250 millions de dollars d’actifs ont été volés à l’un des principaux échanges de crypto-monnaie, Kucoin.

Comme indiqué à l’époque, les pièces et jetons volés comprenaient Bitcoin, Ethereum et plusieurs autres jetons ERC-20. Ces fonds auraient été transférés du portefeuille chaud de Kucoin.

À l’époque, la bourse avait promis que les utilisateurs concernés seraient indemnisés tout en s’adressant à d’autres bourses, dans l’espoir de retrouver et éventuellement de récupérer les fonds volés.

L’événement a provoqué la fermeture de certains de ses services sur la plateforme par l’échange

Une bonne nouvelle éclate enfin alors que le co-fondateur de la bourse, Johnny Lyu, révèle qu’une partie considérable des fonds volés, 84% pour être précis, est déjà récupérée.

Informé sur les mesures prises pour récupérer lesdits fonds, Lyu a déclaré que les actifs affectés avaient été récupérés via une approche de suivi en chaîne, une mise à niveau du contrat et un recouvrement judiciaire. Bien qu’il ne soit pas allé plus loin que cela, Lyu a déclaré que chaque détail du piratage serait publié une fois l’affaire close, comme demandé par les forces de l’ordre.

En outre, Lyu a remercié ceux (qui comprenaient des individus et des organisations) qui se sont engagés à récupérer les fonds volés.

À l’avenir, il a promis que la bourse doublerait ses efforts pour protéger les actifs des utilisateurs sur la plate-forme.